Torino, giugno 2016

Intesa Sanpaolo pubblicità di dubbia utilità dopo la Brexit

Il 26 giugno mia madre, allegra sessantenne correntista di Intesa Sanpaolo, riceve questa e-mail dal titolo “I mercati finanziari dopo Brexit” nella sua casella di posta elettronica.

Da: Intesa Sanpaolo <avvisi@comunicazione.intesasanpaolo.com>
Data: 26 giugno 2016 17:44
Oggetto: I mercati finanziari dopo Brexit

Ecco l’e-mail completa

I mercati finanziari dopo Brexit


Gentile cliente,
i mercati finanziari hanno reagito negativamente agli esiti del referendum della Gran Bretagna riassorbendo i rialzi dei giorni precedenti.


Consapevoli di tale possibilità il nostro Gruppo ha attuato da tempo scelte di investimento dei prodotti di risparmio gestito orientate ad attenuare l’evento poi verificatosi e ha recentemente reso disponibili nuovi strumenti finanziari che offrono un’opportunità di rendimento abbinata alla protezione del capitale.

In questi momenti è importante potersi confrontare con dei professionisti del risparmio e diversificare il portafoglio: il nostro Gruppo può contare a tal fine su Eurizon Capital, la seconda società di gestione di fondi comuni di investimento in Europa, e su Intesa Sanpaolo Vita, la prima società assicurativa in Italia nel comparto vita.

Il suo gestore in filiale è a completa disposizione per offrirle una consulenza personalizzata e un’informazione professionale, nel suo migliore interesse.

Grazie alla varietà delle soluzioni di cui disponiamo, riteniamo che momenti come questo possano essere anche un’opportunità, da valutare insieme in relazione alle sue esigenze di investimento e al suo profilo finanziario.

La saluto cordialmente.
Stefano Barrese
Responsabile Divisione Banca dei Territori


Dopo pochi minuti ricevo una chiamata sul cellulare: mia madre. Mi racconta dell’accaduto ridacchiando… Le spiego che è una trovata commerciale di dubbia utilità di uno dei più grandi, se non il più grande, istituti bancari italiani.

Perché di dubbia utilità? Il perché me l’ha confermato mia madre: durante il suo racconto rideva.

Rideva perché sa benissimo cosa è successo a Intesa Sanpaolo negli ultimi anni: ha perso un sacco di soldi.

Intesa Sanpaolo pubblicità di dubbia utilità dopo la Brexit

Nel grafico delle performance dell’azione di Intesa Sanpaolo dal 2006 a oggi c’è scritto un numero: -61,51%

Tale e-mail sta facendo il giro della rete, alla quale, si sa, non scappa niente: è stata persino citata, insieme alla nostra società, in un articolo di ieri sul giornale “Il fatto quotidiano” a pagina 15.

Ricevere una pubblicità del genere ha del comico.

Mia madre, infatti, rideva.

Giovanni Bajetto
Non seguirmi

Giovanni Bajetto

Consulente in Tokos
Consulente finanziario, gestore dei portafogli clienti e web manager della società.
Giovanni Bajetto
Non seguirmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta